Paolo sta costruendo una nuova 131 assieme ad Andrea Carretti di Tedak Racing

Paolo sta costruendo una nuova 131 assieme ad Andrea Carretti di Tedak Racing

La passione si sposa con la professionalità. Paolo Diana è da quasi vent’anni uno tra i piloti più amati del panorama internazionale per la sua guida altamente spettacolare. Ora sta mettendo in cantiere una serie di nuovi progetti futuri.

Con una stretta di mano si è suggellato l’accordo tra Paolo Diana e Andrea Carretti di Tedak Racing per la costruzione della nuova macchina che Paolo userà appena pronta. In comune accordo, hanno deciso di rimboccarsi le maniche e cercare di dare vita non alla solita 131 costruita nel garage ma a qualcosa che va oltre la passione, realizzata  in modo professionale. Andrea metterà a disposizione di Paolo la sua grande esperienza per la preparazione di una vettura sorprendente.

I dettagli tecnici verranno svelati in corso d’opera. Come in un reality, Diana pubblicherà periodicamente i video sul suo canale YouTube e le foto sul suo sito internet www.paolodiana.it  e sui social (facebook Paolo Diana 31 – Instagram PaoloDiana131 ), per coinvolgere tutti in questo suo nuovo progetto.

“Sarà la mia nuova sala giochi – afferma Paolo Diana, scherzando – Il progetto è  nato per caso dopo una chiacchierata ed ora sta prendendo forma. Ancora non svelo i dettagli tecnici ma sarà una vettura che mi regalerà grandi emozioni. Con questa spero di riuscire a scaldare ancora di più il pubblico lungo le prove speciali dei rally a cui parteciperò. Mi farebbe piacere trovare nuovi partner tecnici e commerciali per questo nuovo progetto, in cui credo con tutto me stesso”.

L’entusiasmo di Paolo Diana è contagioso. Il pilota di Verucchio spera di coinvolgere sempre più appassionati dei suoi progetti. “L’unione fa la forza” , cita un vecchio proverbio. Paolo è un’autentica fucina di idee e spera di trovare nuovi partners  per raggiungere assieme a lui brillanti, traguardi in ambito italiano ed internazionale.

1+
Posted on: 2 Dicembre, 2019admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *